• Obiettivo : L’UNESCO Cycling Tour nasce con la volontà di creare un circuito ciclofondistico con un’enorme valenza artistica e turistica, valorizzando alcuni territori che l’ONU, tramite l’UNESCO, ha dichiarato essere Patrimonio dell’Umanità. Territori molte volte apprezzati più dagli stranieri che non dagli stessi italiani, sempre più esterofili, a volte poco capaci di dare il giusto valore a questo grande patrimonio dell’Umanità che si chiama Italia: una cultura, quella italiana, che insieme a quella greca è stata la culla della civiltà moderna che oggi conosciamo. Un’Italia che va quindi scoperta, ma soprattutto gustata (e non solo a tavola) con un turismo lento, attento, capace di cogliere non solo i colori dei mari, delle montagne o delle colline, ma di goderne anche gli odori e captare quei suoni – di cui anche il Silenzio ne fa parte – che solo la bicicletta sa donare. Un turismo pedalato con la consapevolezza di portare i ciclisti a godersi per un giorno una piccola porzione d’Italia, ma dando loro l’opportunità, quasi forzata, di godersi tutto il territorio per un periodo più lungo, optando per le nostre italiche terre piuttosto che qualche remota destinazione esotica. Le prove : “UNESCO Cycling Tour” 2017 si articola in cinque prove di gran fondo organizzate in Italia in siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità: •
  • 5 marzo: la Granfondo del Po a Ferrara (FE);
  • 30 aprile: la Granfondo Bra Bra “SPECIALIZED” a Bra (CU);
  • 21 Maggio: Granfondo Corsa per Haiti nelle valli del Torre e Natisone a Cividale del Friuli (UD)
  • 25 giugno: la Straducale a Urbino (PU);
  • 17 settembre: la Granfondo Damiano Cunego a Verona (VR);

Partecipazione Possono partecipare tutti i tesserati FCI, ACSI ed Enti della consulta in regola con il tesseramento per la stagione 2017. Per i non tesserati, fa testo il regolamento di ogni singola manifestazione.

Previsto abbonamento quattro prove 60€ più sconto 20%prova jolly di Verona

ISCRIZIONI : Sito www.gare.linktours.com (Unesco Cycling Tour)

Esclusioni Gli organizzatori del circuito potranno in ogni momento, e a loro insindacabile giudizio, decidere se accettare o meno l’iscrizione oppure escludere un iscritto dal circuito stesso nel caso possa arrecare danno all’immagine dell’UNESCO Cycling Tour. Non verranno accettate iscrizioni di partecipanti squalificati per doping.

Il punteggio: Per potere accumulare punti è necessario essere iscritti ad almeno tre manifestazioni.

Classifica Brevettati: Individuale in base alla partecipazione (tre prove su quattro o quattro su quattro più prova jolly di Verona.

Classifica di società: Per ogni società verranno sommati i punti dei partecipanti che hanno portato a termine la prova e che abbiamo lo stesso nome di team.

ATTENZIONE: per una corretta classifica di società e al fine di non perdere punti, è bene verificare, al momento del ritiro del numero di gara, che il nome della società sia unico per tutti. ASD PEDALE SCATENATO, A.S.D. PEDALE SCATENATO e PEDALE SCATENATO sono TRE società diverse. Minimo di partecipazione Al fine di potere accedere alla classifica finale si dovrà partecipare (sola iscrizione non valida) ad almeno tre manifestazioni.

Premiazione: Le premiazioni avverranno il giorno della prima prova dell’anno successivo e andranno a premiare i migliori cicloturisti, ovvero coloro che avranno ottenuto il migliore punteggio. I premi saranno composti da cesti contenenti prodotti dei vari territori delle manifestazioni del circuito e buoni viaggio e/o buoni benzina o altro (sconti ferroviari, ecc. a seconda delle convenzioni trovate durante l’anno). Si andranno quindi a premiare: • tutti i brevettati che hanno partecipato al circuito Unesco Cycling Tour Super quattro prove su quattro Unesco Cycling Tour tre prove su quattro con un gadget in via di definizione; • prime dieci società con buoni benzina o similari e premi di varia natura.